SETTEMBRE
21
2020
Centro Europeo del Restauro di Firenze
UTENTE
PASSWORD
RECUPERA PASSWORD | REGISTRATI
Cezanne   Neve sciolta all'Estaque Pincherle adriana Rysselberghe theo van  Denis Bernard Emile  Reconnu Zei Gerardo - Mingus Sisley Alfred   Il ponte di Moret Picasso Pablo  Due donne abbracciate, una delle quali morente), maragliano Giovanni  detto Giovanni da Nola San Sebastiano Nono Luigi Alla fonte del Gorzago Brancusi Constantin
 
Nuova mostra


CARLO LEVI - IL VOLTO DEL NOVECENTO
CARLO LEVI "Il volto del novecento" 100 opere di Carlo Levi fra pitture e...

19/08/2013
 
 


GALLERIE VIRTUALI
•› ASTRATTISMO
•› STORIA DEI " MACCHIAIOLI "
•› STORIA DELL' IMPRESSIONISMO


MONOGRAFIE
•› ARTISTI DALLA A ALLA F
•› ARTISTI DALLA G ALLA L
•› ARTISTI DALLA M ALLA R
•› ARTISTI DALLA S ALLA Z


PITTURA
•› PERIODI
•› TEMATICHE


SCRITTI D’ARTE
•› APPROFONDIMENTI DA TESTI


SCULTURA
•› MOSTRE DI SCULTURA
•› SCULTORI


TUTTE LE MOSTRE
•› ARCHIVIO
•› MOSTRE 2008
•› MOSTRE 2010
•› MOSTRE 2012
•› MOSTRE 2013
•› MOSTRE ALL'ESTERO
•› MOSTRE IN ITALIA (2004)
•› MOSTRE IN ITALIA 2005


VALUTAZIONI D'ARTE
•› DA ASTE


VENDITA ONLINE
•› ENTRA PER VEDERE LE OPERE


VOCABOLARIO D'ARTE
•› TECNICHE


 
 

 
Picabia Francis
MONOGRAFIE » Artisti dalla M alla R

 
   
FOTO PRESENTI 8
 
Picabia Francis   Replica di Duchamp
Picabia Francis
PICABIA FRANCIS REPLICA DI DUCHAMP
The Art of Making Art in the Age of Mechanical Reproduction (An Exhibition Catalogue -- 2 October 1999 - 15 January 2000 Achim Moeller Fine Art
Picabia Francis Il piccolo carburatore
Picabia Francis
PICABIA FRANCIS IL PICCOLO CARBURATORE
Picabia Francis Animazione
Picabia Francis
PICABIA FRANCIS ANIMAZIONE
1914. acquerello su carta 53 x 63 cm.
Picabia Francis danzas en la fuente
Picabia Francis
PICABIA FRANCIS DANZAS EN LA FUENTE
1912. olio su tela 120,6 x 120,6 cm. Philadelphia Museum of Art. USA.
Picabia Francis Primaballerina su un transatlantico
Picabia Francis
PICABIA FRANCIS PRIMABALLERINA SU UN TRANSATLANTICO
1913. acquerello75 x 55 cm. Colección privada.
Picabia Francis  Processione a Siviglia
Picabia Francis
PICABIA FRANCIS PROCESSIONE A SIVIGLIA
1912. olio su tela. 120 x 120 cm.
Picabia Francis   Primavera
Picabia Francis
PICABIA FRANCIS PRIMAVERA
1912. Óleo sobre lienzo. 249.6 x 249.3 cm. Eugene and Agnes E. Meyer Collection, given by their family. The Museum of Modern Art. New York. U.S.A.
Picabia Francis Ritratto di Maríe Laurencin
Picabia Francis
PICABIA FRANCIS RITRATTO DI MARíE LAURENCIN
1916-1917. pittura ed acquerello sucartone. 56 x 45,5 cm.
   
Nel 1894 P espone l pera Vue de Martigue al Salon des Artistes Francis, inviata dal padre sotto falso nome.Dopo aver seguito irregolarmente i corsi alla Ecole des arts de oratifs,  frequenta lo studio di Fernand Cormon,  maestro di van Gogh e di Toulouse Lautrec.  In questi anni si delinea la sua tendenza a condurre una vita bizzarra:nel 1897 fugge in Svizzera con un donna,dando l'avvio  a un esistenza fatta di esagerazioni d'alcool, stupefacenti e lussi sfrenati in sintonia con il suo carattere poco equilibrato.Entrato in contatto con il gruppo impressionista, comincia a dipingere dal vero, in uno stile descrittivo (L'oer de soleil dans la brume ,1905;Notre-Dame , effet de soleil ,1906). Alla sua prima personale,presso la Galerie Haussmann nel 1905,P viene definito dalla critica un impressionista analitico , ottiene importanti riconoscimenti.       Nel 1900, dall 'incontro con Gabrielle Buffet,poi sua moglie,nasce il suo interesse per la musica e per le corrispondenze di quest'arte con la pittura.Il suo impressionismo da analitico si trasforma in sintetico:i paesaggi divengono geometrici e astratti (Paysage Abstrat ,1909).Al Salon d' automne del 1910 conosce Duchamp e i cubisti e nei due anni successivi Picabia  espone con il gruppo cubista al Salon des Independants, avvicinandosi soprattutto alla corrente dell 'orfismo (Danse la source ).Fa parte dell organizzazione, insieme al suo amico Apollinaire, della mostra La Section d or , difendendo la pittura  pura.Nel 1913 va in America e partecipa alla mostra Armory Show a New York.La città lo colpisce;gli sembra l' unico luogo cubista al mondo .  Il   contatto stretto con Duchamp lo orienta verso l'estetica meccanica.                                                                                                                           In quadri come Catch as catch can il ricordo dello spunto reale (il combattimento di lottatori cinesi)viene trasceso in una decorazione geometrizzante                                                                                            . Durante gli anni della guerra si manifestano le prime crisi nervose acute.Si trasferisce in America,e poi in Spagna.Scrive articoli e poesie sulla rivista 1891 ,ma non dipinge molto, perchè assalito da crisi nervose.Torna in America e insieme a Duchamp pubblica di nuovo la rivista 1891 .rientra a Parigi,.Inizia il suo rapporto con il movimento dada,esponendo con loro e pubblicando poesie e disegni sulla rivista Dada .Sono anni di frequenti spostamenti,tra la Svizzera e la Francia,P ha difficoltà finanziarie,. In una mostra che fa   scandalo espone al Salon d 'automne L 'enfant carburateur ,e la Venus Heliotroue. Conosce Breton,allora su posizioni dadaiste,,invitato a Parigi,da libero avvio alla sua poetica del gioco e dello scandalo con articoli su riviste,in manifestazioni pubbliche,serate teatrali e mostre.Presenta tableau vivant ,con una cornice vuota e al centro una scimmia di peluche (che doveva essere vera).L anno successivo entra in crisi con dada, .Nel 1922,al Salon d Automne,P esponeLa nuit espagnole e La feuille de Vigne ,opere che preannunciano la sua svolta figurativa.Contemporaneamente presenta in altre personali anche i suoi quadri meccanici e astratti. .Crea grandi collage con oggetti disparati (Curedents )e dipinge quadri espressionisti,con vivaci colori e figure deformate (la serie dei Mostri .Conosce il regista L ?erbier e si appassiona al cinema,mentre con Cendrars si avvicina al mondo del balletto. balletto  .Intanto lavora per il teatro e continua pubblicare  articoli sul Paris Journal . E' in Costa azzurra insieme a Germaine, dove vi resterà salvo brevi spostamenti,per anni.Dipinge opere con la tecnica della trasparenza (La Sfinge ,1929),debitrici alla teoria simultaneista di Apollinaire e agli esperimenti con il vetro  del suo amico Duchamp.Divorzia da Gabrielle Buffet,dalla quale era separato da ormai dieci anni.   .Nel 1916 P ,ha una personale a Chicago, presso la The Arts Club (i quadri esposti andarono quasi tutti distrutti ). Torna a  Parigi,dove era tornato con la nuova compagna Olga che poi sposerà .I dipinti di questo periodo sono realistici,con colori molto carichi (La femme pauvre )e coesistono con composizioni astratte.Durante la seconda guerra mondiale,nel 1944,finirà in carcere per un accusa di collaborazionismo.Nel 1945 definisce il suo nuovo stile di pittura Surrealismo Inizia la sua celebrazione in vita,con mostre in tutto il mondo e pubblicazioni biografiche,P è malato.Nel 1951 dipinge il suo ultimo quadro La terre est ronde .Due anni dopo, muore.





 
 
 

 


Attendere..
UTENTI 
online