SETTEMBRE
21
2020
Centro Europeo del Restauro di Firenze
UTENTE
PASSWORD
RECUPERA PASSWORD | REGISTRATI
Fantin Latour Lisant Corcos I sogni De Nittis  Giuseppe Le corse al Bois de Boulogne Angrand. Charles Hay Ricks in Normandy. touluse Lautrec amazzone al Circo Marc Franz   Im Regen, 1912 Staccioli Paolo - Sfere Nicolas Schoffer SURIKOV VASSILY  La presa della cittadina di neve,
 
Nuova mostra


CARLO LEVI - IL VOLTO DEL NOVECENTO
CARLO LEVI "Il volto del novecento" 100 opere di Carlo Levi fra pitture e...

19/08/2013
 
 


GALLERIE VIRTUALI
•› ASTRATTISMO
•› STORIA DEI " MACCHIAIOLI "
•› STORIA DELL' IMPRESSIONISMO


MONOGRAFIE
•› ARTISTI DALLA A ALLA F
•› ARTISTI DALLA G ALLA L
•› ARTISTI DALLA M ALLA R
•› ARTISTI DALLA S ALLA Z


PITTURA
•› PERIODI
•› TEMATICHE


SCRITTI D’ARTE
•› APPROFONDIMENTI DA TESTI


SCULTURA
•› MOSTRE DI SCULTURA
•› SCULTORI


TUTTE LE MOSTRE
•› ARCHIVIO
•› MOSTRE 2008
•› MOSTRE 2010
•› MOSTRE 2012
•› MOSTRE 2013
•› MOSTRE ALL'ESTERO
•› MOSTRE IN ITALIA (2004)
•› MOSTRE IN ITALIA 2005


VALUTAZIONI D'ARTE
•› DA ASTE


VENDITA ONLINE
•› ENTRA PER VEDERE LE OPERE


VOCABOLARIO D'ARTE
•› TECNICHE


 
 

 
Boudin Eugene
MONOGRAFIE » Artisti dalla A alla F

 
   
FOTO PRESENTI 15
 
Boudin Eugene Barche a Dinviller
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE BARCHE A DINVILLER
boudin Eugene Bassa marea
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE BASSA MAREA
boudin Eugene canale di Bruxelles
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE CANALE DI BRUXELLES
boudin Eugene Il molo di Deauville
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE IL MOLO DI DEAUVILLE
boudin Eugene Le lavandaie
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE LE LAVANDAIE
Boudin Eugene Le dune di Tourgeville
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE LE DUNE DI TOURGEVILLE
Boudin Eugene Porto
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE PORTO
Boudin Eugene Porto di Le Havre
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE PORTO DI LE HAVRE
Boudin  eugene Ritorno dalla nuova terra
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE RITORNO DALLA NUOVA TERRA
boudin Eugene S.Valery sur Somme
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE S.VALERY SUR SOMME
Boudin Eugene Scena di spiaggia
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE SCENA DI SPIAGGIA
Boudin Eugene  Si avvicina la tempesta
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE SI AVVICINA LA TEMPESTA
Boudin Eugene   Spiaggia a Trouville
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE SPIAGGIA A TROUVILLE
Boudin Eugene   Veduta di spiaggia
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE VEDUTA DI SPIAGGIA
Boudin Eugene villaggio su di un fiume
Boudin Eugene
BOUDIN EUGENE VILLAGGIO SU DI UN FIUME
   
   Boudin, Eugène
(Honfleur 1824 - Deauville 1898). Figlio di un marinaio, a vent’anni aprí a Le Havre una bottega di cartoleria, ove esponeva in vetrina dipinti depositati da artisti di passaggio. Conobbe cosí Isabey, Troyon, Couture e Millet, che lo incoraggiarono con i loro consigli. Abbandonato il commercio per dedicarsi all’arte, andò a Parigi nel 1847 scoprendo al Louvre i paesaggisti fiamminghi e olandesi. Due tele inviate alla mostra degli Amis des arts di Le Havre nel 1850 lo fecero notare; e per tre anni beneficiò di una pensione offertagli dalla
città. Furono anni di lavoro solitario, sia a Parigi sia, ancor piú spesso, a Le Havre o a Honfleur, nella fattoria Saint-Siméon, ove ritrovava i pittori conosciuti un tempo e si dedicava alla sua vera vocazione, dipingere all’aperto.
Nel 1858 ha luogo il suo incontro con Monet, allora diciassettenne.Monet non dimenticò mai il proprio debito verso questo pittore, piú vecchio di lui, che, trascinandolo all’aperto,lo aveva risvegliato al sentimento della natura. L’anno successivo B conobbe Courbet, con cui si legò di profonda amicizia. Insieme conobbero Baudelaire, che si entusiasmò dei quadri di B, in particolare dei suoi studi di nuvole a pastello (Honfleur, Museo Boudin). Nel 1859 B compare al salon col Perdono di Sant’Anna (Le Havre, Museo); vi figureràogni anno dal 1863. D’inverno, dal 1861, viveva a Parigi,collaborando con Troyon, per il quale dipingeva cieli, ed entrando in rapporto con Corot e Daubigny; ma quando il tempo si metteva al bello, fuggiva dalla capitale alla ricerca di spazio e d’aria marina. A Trouville, nel 1862, Monet lo presentò a Jongkind, anch’egli allievo di Isabey. Dopo una pubblica vendita delle sue opere nel 1868, che migliorò le sue condizioni economiche, cominciò a viaggiare, percorrendo Normandia, Bretagna, Olanda, il Nord e il Mezzogiorno della Francia, e spingendosi fino a Venezia, da cui riportò numerosi dipinti. Non sorprende che gli impressionisti abbiano invitato questo precursore a partecipare alla prima mostra del loro gruppo nel 1874. Durand-Ruel organizzò per lui dal 1881 molte esposizioni a Parigi e a Boston. Si spense nel 1898, lasciando un notevole fondo di studio: dipinti,numerosi studi e schizzi. Il Louvre (Gabinetto dei disegni)ne ha ereditato la maggior parte, oltre seimila pezzi; il resto fu ripartito tra i musei di Le Havre e di Honfleur. Il meglio di B risiede spesso in tali opere spontanee, caratterizzate dalla
sua visione rapida ed acuta, interprete di cose instabili: acque, nuvole, sottigliezze dell’atmosfera, moti di folla; contali doti B, fissando quello che non si può fissare, ha aperto la strada all'impressionismo




 
 
 

 


Attendere..
UTENTI 
online