DICEMBRE
14
2019
Centro Europeo del Restauro di Firenze
UTENTE
PASSWORD
RECUPERA PASSWORD | REGISTRATI
Cézanne Paul Cava di pietre a Bibèmus Katsushika Hokusai, Peonia semplice e canarino Delvaux Paul L'Ike Gris Juan gris  piatto di frutta e caraffa. Caravaggio Amorino addormentato Maillo Aristide   Donna Seduta De nittis Giuseppe Jules Duprè - Querce sullo stagno Velazquez L'Infanta  Maria chediverrà  regina Gauguin Paul   Nel giardino di Arles
 
Nuova mostra


CARLO LEVI - IL VOLTO DEL NOVECENTO
CARLO LEVI "Il volto del novecento" 100 opere di Carlo Levi fra pitture e...

19/08/2013
 
 


GALLERIE VIRTUALI
•› ASTRATTISMO
•› STORIA DEI " MACCHIAIOLI "
•› STORIA DELL' IMPRESSIONISMO


MONOGRAFIE
•› ARTISTI DALLA A ALLA F
•› ARTISTI DALLA G ALLA L
•› ARTISTI DALLA M ALLA R
•› ARTISTI DALLA S ALLA Z


PITTURA
•› PERIODI
•› TEMATICHE


SCRITTI D’ARTE
•› APPROFONDIMENTI DA TESTI


SCULTURA
•› MOSTRE DI SCULTURA
•› SCULTORI


TUTTE LE MOSTRE
•› ARCHIVIO
•› MOSTRE 2008
•› MOSTRE 2010
•› MOSTRE 2012
•› MOSTRE 2013
•› MOSTRE ALL'ESTERO
•› MOSTRE IN ITALIA (2004)
•› MOSTRE IN ITALIA 2005


VALUTAZIONI D'ARTE
•› DA ASTE


VENDITA ONLINE
•› ENTRA PER VEDERE LE OPERE


VOCABOLARIO D'ARTE
•› TECNICHE


 
 

 
Accademia e Romanticismo in Veneto
PITTURA » Periodi

 
   
FOTO PRESENTI 8
 
Politi Odorico Giove e Giunone.
Accademia e Romanticismo in Veneto
POLITI ODORICO GIOVE E GIUNONE.
1813-1818, Udine, Palazzo Politi.
Politi Odorico Elena giocata ai dadi tra Teseo e Piritoo
Accademia e Romanticismo in Veneto
POLITI ODORICO ELENA GIOCATA AI DADI TRA TESEO E PIRITOO
Odorico Politi
Marinoni Antonio vista del castello di Bahia
Accademia e Romanticismo in Veneto
MARINONI ANTONIO VISTA DEL CASTELLO DI BAHIA
Grigoletti  Michelangelo
Accademia e Romanticismo in Veneto
GRIGOLETTI MICHELANGELO "GESù CHE PREDICA ALLE FOLLE"
(1844)
Grigoletti Michelangelo Studio per il dipinto Due Foscari:
Accademia e Romanticismo in Veneto
GRIGOLETTI MICHELANGELO STUDIO PER IL DIPINTO DUE FOSCARI:
Michelangelo Grigoletti La moglie svenuta
Tominz Giuseppe Ritratto di Bison
Accademia e Romanticismo in Veneto
TOMINZ GIUSEPPE RITRATTO DI BISON
GIUSEPPE BERNARDINO BISON 1830 ca Olio su tela, 52 x 46 cm Proprietà: Museo Revoltella, Trieste Pur discostandosi notevolmente dallo stile del pittore, il ritratto dell'anziano collega G. B. Bison (1762-1844) proviene dalla collezione della famiglia Tominz (il nipote Alfredo nel 1884 lo donò al Circolo Artistico di Trieste in memoria del padre Augusto morto l'anno precedente) e pertanto appare difficile estrometterlo dal catalogo delle sue opere. Non si può non osservare però il diverso trattamento del colore, che appare più caldo e morbido, e l'assenza dei contorni netti e taglienti che caratterizzano le forme di Tominz. Quello con Bison è l'unico legame d'amicizia veramente profondo che egli strinse nell'ambiente artistico triestino, testimoniato anche dal fatto che affidò a lui la decorazione a fresco della villa di campagna di Gradiscutta, scomparsa con la guerra. Al tempo del ritratto, presumibilmente eseguito intorno al 1830 (l'anno prima della sua partenza per Milano) Bison aveva quasi settant'anni
Schiavoni Natale Fanciulla dormiente
Accademia e Romanticismo in Veneto
SCHIAVONI NATALE FANCIULLA DORMIENTE
Nanni Napoleone
Accademia e Romanticismo in Veneto
NANNI NAPOLEONE
   
Teodoro Matteini(1754-1831), primo professore di pittura all'accademia napoleonica, resterà celebre  per la dolcezza dei suoi ritratti, quasi  già romantica; a Venezia compì il bellissimo ritratto  del conte Widman Rezzonico. La sua pittura risente inoltre di influssi dalla pittura Inglese  Matteini Teodorico, Ulisse ritorna ad Itaca   Ritratto di Widmann Rezzonico Francesco Hayez (1791-1882) prima veneziano e poi milanese cercò la via di Roma e del Canova attraverso la  figura del Cicognara. A Venezia sentì il fascino dei soggetti storici , che realizzò con perfezione scultorea delle forme. Ulisse scopre Achille tra le figlie di Nicodemo. Altri allievi dell'Accademia di Venezia che si recarono a Roma furono Giovanni Demin e Odorico Politi ed Antonio Marinoni   Politi Odorico Michelangelo Grigoletti nativo di Pordenone(1801.1870) dipinse una Madonna  Assunta alta 20metri più grande di quella di Tiziano ai Frari  di Venezia a cui si ispirerà Michelangelo Grigoletti. Fu un pittore pordenonese molto importante nella produzione artistica dell'800, soprattutto per i ritratti, veri capolavori di penetrazione psicologica, di sensibilità umana e di resa del costume.  Michelangelo Grigoletti, I Genitori Giovanni Tominz (1790-1866) cura i giochi di luce e la penetrazione psicologica dei personaggi  Giuseppe Tominz, Ritratto di anziana  nobildonna Famosissimo a Venezia nel primo Otocento era  Natale Schiavoni(1777-1858) il pittore per eccellenza della "grazia" femminile, con lui le forme divengono lucide  e levitate come fossero porcellana  Schiavoni Natale Napoleone Nani (1841-1899), pittore attestante la vivacità della provincia, passa da Venezia a dirigire l'Accademia di Verona  Nanni Napoleone La modella Ippolito Caffi, (1809-1866) convinto patriota accoglie pienamente l'ideale dell'unità d'Italia.Frequenta l'Accademia di Venezia e fedelissimo della veduta propria del Canaletto, una volta giunto a Roma, assimila la pittura europea del tempo. Elabora alcuni paesaggi presi dal vero senza alcuna  esigenza culturale.  Ippolito Caffi Canal grande e Salute sotto la neve



Prosegue : La pittura Veneta dopo l'unità d'Italia




 
 
 

 


Attendere..
UTENTI 
online