SETTEMBRE
17
2021
Centro Europeo del Restauro di Firenze
UTENTE
PASSWORD
RECUPERA PASSWORD | REGISTRATI
Modigliani Amedeo Ritratto di Paul Alexandre su sfondo verde Canella Carlo Combattimento a Porta Tosa Morisot Berthe Il porto di Laurient Renoir Pierre Augusfe    Jean,La figlia dell'artista Roy Lichestein Pittura vicino ad una finestra Dove Arthur - Vacca Bartolomeo Chiari La famiglia Cézanne,Paul  Uomo a braccia conserte Dal Bono Edoardo   Gli innamorati [1865/1868 c.], Veduta di Palermo  dall’Ospizio marino
 
Nuova mostra


CARLO LEVI - IL VOLTO DEL NOVECENTO
CARLO LEVI "Il volto del novecento" 100 opere di Carlo Levi fra pitture e...

19/08/2013
 
 


GALLERIE VIRTUALI
•› ASTRATTISMO
•› STORIA DEI " MACCHIAIOLI "
•› STORIA DELL' IMPRESSIONISMO


MONOGRAFIE
•› ARTISTI DALLA A ALLA F
•› ARTISTI DALLA G ALLA L
•› ARTISTI DALLA M ALLA R
•› ARTISTI DALLA S ALLA Z


PITTURA
•› PERIODI
•› TEMATICHE


SCRITTI D’ARTE
•› APPROFONDIMENTI DA TESTI


SCULTURA
•› MOSTRE DI SCULTURA
•› SCULTORI


TUTTE LE MOSTRE
•› ARCHIVIO
•› MOSTRE 2008
•› MOSTRE 2010
•› MOSTRE 2012
•› MOSTRE 2013
•› MOSTRE ALL'ESTERO
•› MOSTRE IN ITALIA (2004)
•› MOSTRE IN ITALIA 2005


VALUTAZIONI D'ARTE
•› DA ASTE


VENDITA ONLINE
•› ENTRA PER VEDERE LE OPERE


VOCABOLARIO D'ARTE
•› TECNICHE


 
 

 
Bernardo Bellotto
MONOGRAFIE » Artisti dalla A alla F

 
   
FOTO PRESENTI 3
 
Bellotto Bernardo  Varsavia
Bernardo Bellotto
BELLOTTO BERNARDO VARSAVIA
1. Bernardo Bellotto, Vue générale de Varsovie prise du faubourg de Praga, 1770
Belloto Bernardo
Bernardo Bellotto
BELLOTO BERNARDO
15. Bernardo Bellotto, Le palais bleu (Palais du prince Adam Czartoryski), 1779
Bellotto Bernardo
Bernardo Bellotto
BELLOTTO BERNARDO
18. Bernardo Bellotto, Le palais Mniszech, 1779
   
Recensione Scheda Artista   salle de la Chapelle
http://www.louvre.fr
Orari: 9-17.30 Me V 9-21.30 closed Tu   
Quando nel 1767 Bernardo Bellotto (1722-1780), la cui fama aveva da anni superato i confini italiani, lascia Dresda per dirigersi a San Pietroburgo, giunge a Varsavia, dove il sovrano illuminato Stanislao Augusto Poniatowski gli commissiona gli affreschi per il castello di Ujazdòw e l’anno successivo lo nomina pittore di corte, carica che ricoprì sino alla fine dei suoi giorni, il 17 novembre 1780. Quella che doveva essere solo la sosta di un viaggio, diventa per il pittore l’ultima tappa della sua vita, durante la quale dipinge una serie di ventisei vedute, ultime testimonianze ricche di naturalismo e virtuosismi tecnici, elementi che prevalgono sulla fantasia delle vedute giovanili, che sono raccolte nella mostra parigina Bernardo Bellotto. Tableaux du Château Royal de Varsovie. I caratteri distintivi dello stile di Bellotto, dopo un esordio esplicitamente canalettiano, acquistano qualità luministiche che lo portano a creare, in questa fase, i suoi caratteristici cieli freddi e trasparenti, le atmosfere terse e meno dorate rispetto al capobottega. Per la loro straordinaria qualità le vedute sono state utilizzate, al momento della ricostruzione di Varsavia dopo l’ultima guerra, come modello per il ripristino del centro storico nel suo stato settecentesco. Tra le opere in mostra è la sterminata Veduta di Varsavia con la Vistola dal sobborgo di Praga, in cui, giocando sul doppio registro di città e natura, egli si ritrae in primo piano nelle vesti di pittore di corte, alla presenza del sovrano, del proprio figlio Lorenzo e dell’aiutante di campo. Alcuni dei dipinti sono inoltre messi a confronto con fotografie della città anteriori e successive ai bombardamenti. Catalogo Five Continents.




 
 
 

 


Attendere..
UTENTI 
online